Logo Comune
» Parrocchiale
Descrizione e Notizie storiche, tratte da:  Selargius : il mio paese : ricerca storiografica / a cura delle classi 5°A e 5°B Scuola Elementare Statale Santa Lucia.
  • Le prime notizie certe della chiesa dedicata alla Beata Vergine risalgono al 1525. In base alle strutture, specie della cupola, viene fatta risalire al secolo XV. Questa cupola, ha una struttura grandiosa ed è divisa in quattro settori con le immagini dei quattro evangelisti (San Marco, San Giovanni, San Luca, San Matteo), con i loro simboli (leone, aquila, toro, angelo). Lo spazio interno della chiesa è caratterizzato da un'unica navata con volta a botte, sulla quale si aprono sei cappelle: tre per parte. In corrispondenza della quarta arcata trasversale di ripartizione della volta, è ricavato il pulpito marmoreo. All'incrocio della navata col transetto, in corrispondenza dell'intersezione dei piani con gli archi della navata e del transetto, si imposta la cupola, passando da uno schema quadrato ad uno ottagonale, costituito dal tamburo. Quattro pennacchi caratterizzano gli angoli superiori del sottocupola.
Oggetti e arredamenti sacri presenti nella chiesa:
  • Altare: del XVIII° secolo (1786), è stato realizzato usando marmi policromi (neri, bianchi, gialli e rossi) con grandi motivi floreali ad intarsio con al centro una croce. Anche i lati dell'altare sono fatti di marmo.
  • Fonte battesimale: si trova nel transetto destro, vicino alla sacrestia. In marmo bianco con decorazioni a intarsio in marmo rosso e nero.
  • Pulpito: del XVIII° sec. è sorretto da una colonna, fatta in marmo grigio con scanalature rosse. Addossata al muro, dietro la colonna che sostiene il pulpito, si nota una larga lesena (pilastro ornamentale) in marmo. Il pulpito è sormontato da un bel paravoce in legno.
  • Tavolo della messa : realizzato nel 1896, è un tavolo rettangolare tutto bianco, ornato da rosette dorate con piedini rotondeggianti, retto da quattro colonne con foglie dorate.
  • Altare del rosario: situato nella cappella della navata centrale prima del transetto. L'altare copre l'intera parete della cappella ed è formata da tre parti. La parte inferiore è costituita da due tavole raffiguranti quattro misteri dolorosi; ciascuna di esse è incorniciata da due colonne. La parte centrale del retablo è composta da tre tavole. Quella che sta nel mezzo è la più grande e raffigura la crocifissione. Sul lato destro ,vediamo l'Ascensione di Gesù e l'Assunzione di maria Vergine mentre a sinistra abbiamo la Resurezione e la Pentecoste. Nella parte più alta del retablo, infine è raffigurata l'Incoronazione di Maria Vergine. Ai due lati si trovano angeli con festoni di fiori e frutta. Le due tavole laterali della parte centrale che raffigurano i misteri gloriosi sono le più antiche (forse risalgono al 1599), e fanno parte di un retablo che in occasione dei lavori per ampliare la chiesa, verso la metà del 1600, fu probabilmente smontato e poi rifatto utilizzando la parte posteriore delle vecchie tavole per i nuovi dipinti.
  • Turibolo
  • Ostensorio
  • Reliquiario
 Pulpito

 Facciata

Altare
 Altare

Leggio 

 
Fonte battesimale
Foto realizzate da Giorgio Arras

Biblioteca Comunale di Selargius | @admin